Le farine salutistiche

VitaMill

è una farina salutistica iposodica, ipoglicemica, ricca di minerali, ad alto contenuto di fibre e con valore acidificante a – 20
Molti disturbi sono direttamente correlati a problematiche nutrizionali ed allo stile di vita della persona (peso, stress cronico, attività sportiva, vita sedentaria).

Inserire nella propria alimentazione dei cibi (e non dei farmaci) ricchi di minerali e fibre, facilmente digeribili, che non gonfiano lo stomaco e che aiutano a regolare l’attività intestinale, può portare al miglioramento dell’impatto della dieta sulla propria salute. VitaMill è una farina salutistica che permette la preparazione di prodotti da forno ottimali sia dal punto di vista del benessrere che del gusto.

Menoventi -20 é il valore del PRAL della farina VitaMill.

PRAL è l’acronimo di Potential Renal Acid Load (Carico acido renale Potenziale) che indica il valore acidificante dei cibi a livello renale.

Questo valore permette di verificare il carico acido di un pasto: un valore totale superiore a zero indica un pasto che tende ad accrescere le scorie acide nell’organismo; un valore negativo indica un pasto ricco di riserve alcaline in grado di neutralizzare eventuali scorie acide già presenti nell’organismo.

In un’alimentazione troppo acidificante, cioè con alimenti che fanno sviluppare sostanze acide durante la digestione e l’assimilazione, l’organismo per cercare di neutralizzare l’acidità, preleva le sostanze alcaline che gli servono dagli organi del corpo, in modo da mescolarle con le sostanze acide e quindi neutralizzare l’acidosi. Le sostanze corporee alcaline prelevate sono il magnesio, il calcio, il potassio e altre… (da questo si può dedurre uno dei fattori importanti dell’insorgenza di patologie come l’osteoporosi, allergie, ipertensione, reflusso gastro esofageo, problemi cardio-metabolici e di altre patologie).

Visualizza le Pizze fatte con farina Vitamill. Clicca qui

KaMUt® o, meglio,Khorasan?

 

 Khorasan è una varietà di frumento caratterizzata da un elevato contenuto proteico, in generale superiore alla media dei frumenti duri e teneri, e buoni valori di beta-carotene e selenio.famoso in tutto il mondo grazie a una operazione di marketing senza precedenti, Kamut non è il nome di un grano, ma è il marchio commerciale (come “Mulino Bianco” o “McDonald’s”) che la società Kamut international ltd [K.int.] ha posto su una varietà di frumento registrata negli Stati Uniti con la sigla QK-77, coltivata e venduta in regime di monopolio. il frumento prodotto e venduto con il marchio Kamut® è coltivato negli Stati Uniti (Montana) e nel Canada (alberta e Saskatchewan), sotto lo stretto controllo della famiglia Quinn, proprietaria della società K.int.; in italia è importato solo da aziende autorizzate e può essere macinato solo da mulini autorizzati.il nome popolare del frumento “Triticum turgidum ssp. Turanicum” è grano grosso khorasan di origine iraniana (Khorasan è il nome di una regione dell’iran) appartenente allo stesso gruppo genetico del frumento duro il Khorasan nel corso dei secoli si è diffuso sulle sponde del Mediterraneo orientale, dove, in aziende di piccola scala, è sopravvissuto all’espansione del frumento duro e tenero. in italia un tipo di Korasan (Triticum Polonicum), era (e, marginalmente ancora è) coltivato anche tra Lucania, Sannio e abruzzo chiamato Saragolla.(dagli articoli di Massimo angelini (dic.2009 www.cornale.it – marzo 2010 rivista aaM Terranuova) e di Giulia Landini, (aprile 2012 www.stilenaturale.com )

CHIUSO LA DOMENICA

WiFi gratis
facebook la deliziosa